Giulio Einaudi editore

Trittico

Tre studi da Francis Bacon
Trittico
Tre studi da Francis Bacon
Mondadori Store Amazon IBS La Feltrinelli

La sorprendente, e fatale, scoperta di un'affinità elettiva fra l'artista che rappresenta con le immagini lo strazio del corpo e la difficoltà di abitarlo, e lo scrittore che lo narra attraverso le parole.

2014
Frontiere
pp. 152
€ 23,00
ISBN 9788806213367
Traduzione di

Il libro

Leggi un estratto

***

Ci sono occasioni in cui non serve essere un addetto ai lavori per comprendere a fondo un’opera d’arte. Specie se quello a cui si mira non è tanto l’analisi di una tecnica o l’esegesi di un significato, quanto piuttosto la ricostruzione di una grammatica del pensiero. Di Jonathan Littell conoscevamo finora il registro narrativo (il monumentale Le Benevole), saggistico (Il secco e l’umido) e quello del reportage, giocato anch’esso sul filo della narrazione in continuo dialogo però con una realtà spesso atroce e complessa (i taccuini ceceni e siriani). Trittico ci propone un nuovo volto dello scrittore, che non contraddice i precedenti ma anzi li integra grazie a un serrato confronto, emozionale e stilistico, con le immagini. E non con immagini qualsiasi, ma con quelle della pittura di Francis Bacon, un artista che ha affrontato, con una tecnica inconfondibile e unica, molti dei fantasmi della modernità, dall’angoscia all’incomunicabilità, e soprattutto il grande tema del corpo. Bacon è anzitutto un pittore di figure deformate che sono in realtà specchio dei fantasmi interiori. Armato di un amore intenso per la sua opera, di un’intelligenza acuta e del talento letterario che conosciamo, e supportato da uno studio approfondito, Littell articola la riflessione sulla vita e sulle opere di Bacon attraverso tre diversi punti di vista, regalandoci cosí il suo personalissimo Trittico. L’angoscia, l’incomunicabilità, il tema del corpo deformato, riflesso di sfiguramenti interiori, sono colti da Littell in una prosa che con la pittura di Bacon ha molto in comune: controllata, approfondita, sicura, ma anche al servizio di immagini di grande lirismo.

***

«In Trittico, l’autore delle Benevole leva un inno alla materia di cui è fatta l’arte di Bacon: al centro di questi tre illuminanti saggi c’è la pittura in sé».

«The Guardian»

***

«In tre capitoli, partecipati e intensi, Littell esplora l’intera opera di Bacon, interrogandosi con passione sul senso e il destino della pittura occidentale fin dall’antichità».

«Le Point»

Altri libri diJonathan Littell
Altri libri diArte