Giulio Einaudi editore

Lo sconosciuto

Copertina del libro Lo sconosciuto di Magnus
Lo sconosciuto
Mondadori Store Amazon IBS La Feltrinelli
1998
Stile Libero
pp. IX - 667
€ 14,46
ISBN 9788806149451
Introduzione a cura di

Il libro

Magnus iniziò il ciclo dello “Sconosciuto” nel 1975, lo proseguì sulla rivista “Orient Express”, poi in sei album di piccolo formato, che oggi ripubblichiamo in una edizione. Nelle avventure dello Sconosciuto (o Unknow, senza la n finale) vive uno spaccato ingenuo ed efficace degli anni Settanta: ci sono i fatti di cronaca, l’Italia come crocevia di interessi occulti, spiragli sulle tensioni politiche del tempo, ma anche un clima visivo e una capacità di racconto per immagini che vengono da Antonioni e dal cinema francese. Ex ufficiale della Legione Straniera, abile nel maneggiare armi e automezzi, Unknow ha cominciato a darsi da fare nell’Indocina francese, ha partecipato a guerre e guerriglie in ogni angolo del mondo e ha finito poi con l’arruolarsi in un’organizzazione che fornisce mercenari di ogni tipo. Rinunciando a capire un gioco della Storia per lui incomprensibile, muovendosi in una folla di volti che formano una seducente tipologia di quegli anni, Lo sconosciuto, disegna un cammino disincantato e freddo, da avventuriero individualista e anarchico, cavaliere solitario che si trattiene dal partecipare troppo a ciò che gli accade intorno. E proprio nella contraddizione tra il suo essere “a disposizione” per ogni missione e il residuo di pathos e partecipazione agli eventi che gli rimane, si trova a incarnare, forse senza volerlo, la “illimitata disposizione” di una generazione che, in realtà, non riusciva a ritrovarsi più sotto alcuna bandiera.

Altri libri diArte