Giulio Einaudi editore

Le vite de’ pittori scultori e architetti moderni

Due volumi
Le vite de’ pittori scultori e architetti moderni
Due volumi
indice
Mondadori Store Amazon IBS La Feltrinelli

A oltre trent'anni di distanza, viene riproposta al pubblico l'esemplare edizione che Giovanni Previtali ed Evelina Borea dedicarono alle Vite di Bellori (1672): torna cosí a essere udibile la voce piú alta della storiografia artistica dell'Europa secentesca.

2009
Piccola Biblioteca Einaudi Ns
pp. VIII - 834
€ 40,00
ISBN 9788806200237
A cura di
Introduzione a cura di
Postfazione a cura di

Il libro

A oltre trent’anni di distanza, viene riproposta al pubblico l’esemplare edizione che Giovanni Previtali ed Evelina Borea dedicarono alle Vite di Bellori (1672): torna cosí a essere udibile la voce piú alta della storiografia artistica dell’Europa secentesca. La postfazione di Tomaso Montanari ricompone la personalità intellettuale di Bellori, proponendo nuove chiavi di lettura della genesi, della struttura e degli scopi dell’opera. Attraverso le Vite, Bellori voleva dimostrare a un’embrionale opinione pubblica internazionale che la storia delle immagini e degli artisti era parte costitutiva della storia della cultura europea. Con Bellori la storia dell’arte e la cultura visiva vengono promosse al rango di cultura valida in sé, non piú bisognosa di legittimazione letteraria. La riforma di Annibale Carracci e la sua riconsiderazione storico-critica del Cinquecento italiano avevano costruito in artisti e intellettuali la coscienza della dignità e dell’autonomia della cultura figurativa. Forte di questa consapevolezza, Bellori dimostra una straordinaria aderenza alle opere d’arte e, grazie a un lessico rinnovato e complesso, riesce a dar conto di un nuovo linguaggio e di una nuova epoca stilistica segnando così una tappa fondamentale nel processo che da Vasari a Lanzi costruisce una storia dell’arte italiana.

Altri libri diArte