Giulio Einaudi editore

Bisanzio

L'impero dell'arte

L'Impero bizantino giunse ad abbracciare quasi tutto il Mediterraneo negli oltre mille anni della sua storia, irradiando la sua cultura sull'intera Europa. In nessun campo Bisanzio raggiunse maggior splendore che in quello artistico. Questo libro, riccamente illustrato, offre un avvincente quadro d'insieme della storia e della cultura di un Impero impensabile senza l'arte.

2019
Grandi Opere
pp. XXX - 440
€ 80,00
ISBN 9788806241445
Traduzione di

Il libro

A differenza di quanto accade oggi, i Bizantini guardavano alla produzione artistica e architettonica non solo dal punto di vista estetico. Per i potenti come per la gente comune, l’arte era parte integrante della vita politica e andava osservata con gli occhi della fede. Le icone e i mosaici celesti offrivano un senso di serena contiguità alla vita dei santi, della Vergine e degli imperatori divinizzati agendo da monito e memoria, mentre gli spazi ecclesiastici garantivano un’esperienza mistica delimitando il potere terreno per innalzare quello dei Cieli. Neslihan Asutay-Effenberger e Arne Effenberger esplorano i linguaggi visuali di un’arte che, al pari di quella «occidentale», affonda le sue radici nell’Antichità romana. Il lettore scoprirà quanto l’arte bizantina abbia influito su quella europea (e in particolare sui mondi slavi), reagendo agli eventi politici e agli sconvolgimenti religiosi e culturali, e creando nel corso dei suoi oltre mille anni una varietà straordinaria di opere. Un volume splendidamente illustrato che offre una panoramica completa e criticamente aggiornata di quella che per moltissimi anni fu la cultura piú importante del Medioevo.

Altri libri diArte