Giulio Einaudi editore

Venezia trionfante

Gli orizzonti di un mito
Copertina del libro Venezia trionfante di Élizabeth Crouzet-Pavan
Venezia trionfante
Gli orizzonti di un mito
indice
Mondadori Store Amazon IBS La Feltrinelli

Gli orizzonti del mito della Serenissima, città unica nata sulle acque, sposa del mare, regina dei commerci, nel suo lungo cammino di espansione attraverso il Medioevo e il Rinascimento.

2001
Biblioteca di cultura storica
pp. XVIII - 354
€ 25,82
ISBN 9788806156671
Traduzione di

Il libro

Venezia trionfante ripercorre il mito che una tradizione storiografica antica ha cristallizzato intorno a Venezia: città autonoma fin dalle origini, cui la sorte o la volontà divina avrebbero concesso il dominio dei mari, città regina dei commerci, la cui fortuna economica si sarebbe fondata sulla stabilità di governo garantita da una saggia politica oligarchica. L’analisi di Élizabeth Crouzet-Pavan, che si confronta con l’ormai vastissima letteratura su Venezia, consente di attenuare molte di queste convinzioni solide solo in apparenza: il mito delle origini nasconde la sudditanza all’impero bizantino, la storia della città intreccia costantemente l’acqua e la terra, soprattutto per le relazioni, dovute alle esigenze di approvvigionamento, intrattenute da sempre con la Terraferma, ben prima dell’espansione territoriale del Quattrocento. Anche la vita politica cela, sotto la continuità dei secoli, dinamiche e mutamenti che portano a un periodico ridefinirsi delle funzioni di governo; e, non ultimo merito della ricostruzione condotta dalla storica francese, l’economia veneziana non si affidò solo ai commerci, agli spostamenti delle navi e dei mercanti, ma si resse anche su un tessuto ricco e variegato di produzione industriale e artigianale. Nel consentirsci di accedere all’interno della vita veneziana, fin nella sfera privata e quotidiana dei suoi abitanti, compresi gli appartenenti alle classi più umili, Venezia trionfante fa tesoro dell’insegnamento di Braudel, secondo il quale “la storia comincia dalla geografia”: la lunga durata della vita veneziana, le strutture dell’economia e le forme della convivenza sociale si inscrivono negli spazi del tessuto urbano, nelle linee della sua espansione politica e commerciale, nelle opere pubbliche dove l’intera città si mette in scena.

Altri libri diStoria moderna