Giulio Einaudi editore

Roma

Storia di un impero
Roma
Storia di un impero
Mondadori Store Amazon IBS La Feltrinelli

Come e perché sorse l'impero romano? Quali circostanze e tecnologie consentirono a un insieme di villaggi sulle rive del Tevere di dare vita proprio in quel luogo e in quel momento a un immenso sistema di potere millenario? Perché proprio Roma ebbe successo, mentre tutte le sue rivali fallirono? In che modo l'impero riuscí a sopravvivere alle crisi, alternando periodi di stabilità a terribili campagne di conquista e guerre civili? Quale ruolo giocò il caso nei suoi incredibili successi e nei suoi tracolli? Come fu possibile concepire un'impresa umana di scala cosí vasta? Muovendosi con autorevolezza nel tempo e nello spazio, questo libro ricostruisce in ogni aspetto le fasi della storia politica, militare, economica, sociale e culturale di una città che sarebbe divenuta modello inimitabile di potere per tutta la storia del mondo.

2014
La Biblioteca
pp. XXVI - 408
€ 32,00
ISBN 9788806217426
A cura di
Traduzione di

Il libro

L’idea di impero si è formata nell’antica Roma, e ancora oggi l’impero romano fornisce un’immagine potente per riflettere sull’imperialismo. Le sua vestigia si possono trovare in tutta l’Europa, nel Medio Oriente e in Nordafrica – a volte anche piú lontano. Seguendo l’intera espansione del vasto impero e partendo proprio dagli inizi, Roma. Storia di un impero mette insieme tre prospettive. Innanzitutto, è una storia completa dell’impero: come è stato creato, come ha resistito alle crisi, come ha plasmato il mondo di coloro che lo reggevano e dei suoi sudditi, dall’VIII secolo a.C. all’alba del medioevo. In secondo luogo, spiega quali segreti del successo dei Romani hanno rivelato le scoperte archeologiche e gli studi storici piú recenti. La schiavitú come motore dell’impero; il commercio, le estrazioni minerarie e l’agricoltura, sfruttati per il progetto imperiale; le condizioni ambientali; il potere della religione e dell’ideologia nel motivare le masse; le seduzioni dell’impero, che portarono l’aristocrazia di Roma a barattare la libertà in favore della ricchezza e del potere; e molto altro ancora. E infine, il quesito piú rilevante: come mai, fra tutti gli imperi, quello di Roma è durato cosí a lungo, con un impatto cosí profondo, e ha fatto da modello esplicito per altri imperialismi? Nessuno ha mai pianificato la creazione di uno stato che sarebbe durato piú di un millennio e mezzo, eppure le politiche a breve termine di alleanze tra gruppi sempre piú ampi crearono una struttura di straordinaria stabilità. L’impero romano è riuscito, in fin dei conti, a sopravvivere alle migrazioni barbariche, al collasso economico e perfino ai conflitti di un insieme di religioni mondiali che si sono sviluppate al suo interno, generando in questo processo un immaginario e un mito dell’impero che sembra tuttora indistruttibile.

Altri libri diStoria antica