Giulio Einaudi editore

La memoria culturale

Scrittura, ricordo e identità politica nelle grandi civiltà antiche
Copertina del libro La memoria culturale di Jan Assmann
La memoria culturale
Scrittura, ricordo e identità politica nelle grandi civiltà antiche
indice
Mondadori Store Amazon IBS La Feltrinelli

Questo affascinante saggio dell'egittologo Jan Assmann si occupa delle relazioni fra i temi del ricordo, dell'identità e della perpetuazione culturale, cioè del costituirsi della tradizione.

1997
Biblioteca Einaudi
pp. XXI - 310
€ 26,00
ISBN 9788806131432
Traduzione di

Il libro

In questo volume sulla memoria culturale l’egittologo Jan Assmann si occupa delle relazioni fra i tre temi del ricordo, dell’identità e della perpetuazione culturale, cioè del costituirsi della tradizione. La constatazione di partenza è che ogni cultura sviluppa una sorta di struttura connettiva, che agisce istituendo collegamenti e vincoli entro la dimensione sociale e quella temporale. Infatti la cultura lega l’uomo al suo prossimo creando uno spazio comune di esperienze, di attese e di azioni, ma lega anche il passato al presente, modellando e mantenendo attuali i ricordi fondanti, e includendo le immagini e le storie di un altro tempo entro l’orizzonte del presente, cosi da generare speranza e ricordo: questo aspetto della cultura è alla base dei racconti mitici e storici. Gli esempi di cui si serve Assmann per illustrare lo strutturarsi della memoria culturale sono tratti dall’antichità: Mesopotamia, Ittiti, Israele e Grecia al pari dell’antico Egitto, con l’obiettivo di ricostruire i nessi culturali, e piú precisamente il nesso fra ricordo (collettivo), cultura dello scritto ed etnogenesi.

Altri libri diJan Assmann
Altri libri diStoria antica