Giulio Einaudi editore

Testo a fronte.

***

Pure, l'amore che volevi l'avevo io da darti;
l'amore che volevo - lo dissero i tuoi occhi
sciupati e diffidenti - l'avevi tu da darmi.
Si sentirono, si cercarono i nostri corpi;
pelle e sangue compresero.

Ma ci nascondemmo, tutti e due sconvolti.

2015
ET Poesia
pp. XVI - 336
€ 14,00
ISBN 9788806214128
A cura di

Il libro

«Kavafis è un poeta del futuro».

Poeta vissuto ai margini di tutto, Costantino Kavafis ha saputo cantare come pochi altri la legittimità del sentimento e della passione, le false glorie e le miserie dei potenti, l’inesorabile scorrere del tempo, di quanto nella vita passa e va perso per sempre. E ci ha regalato una poesia ancora oggi di straordinaria attualità, un distillato di musicalità, purezza stilistica ed eccentrica solitudine, che lo innalza tra i piú prestigiosi e originali poeti del Novecento.

La nuova traduzione di Nicola Crocetti propone, oltre alle 154 poesie del «canone», una selezione dalle Poesie nascoste e dalle Poesie rifiutate.

Altri libri diTeatro