Giulio Einaudi editore

Settantacinque poesie

Copertina del libro Settantacinque poesie di Constantino Kavafis
Settantacinque poesie
Mondadori Store Amazon IBS La Feltrinelli

E se non puoi la vita che desideri | cerca almeno questo | per quanto sta in te: non sciuparla | nel troppo commercio con la gente | con troppe parole in un viavai frenetico. | Non sciuparla portandola in giro | in balía del quotidiano | gioco balordo degli incontri | e degli inviti, | fino a farne una stucchevole estranea.

1992
Collezione di poesia
pp. 219
€ 15,00
ISBN 9788806131470

Il libro

Le Cinquantacinque poesie di Kavafis scelte e tradotte da Nelo Risi e Margherita Dalmàti nel 1968 sono state, in Italia, uno dei libri piú amati degli anni Settanta e Ottanta e hanno sicuramente contribuito in maniera decisiva alla conoscenza di una poeta fra i massimi del nostro secolo. Gli stessi curatori dell’ormai classico volumetto hanno, nel 1992, aggiornato la vecchia edizione traducendo altri venti testi, scelti in parte da quello delle poesie storiche. Due generi poetici che costituiscono l’espressione piú originale di Kavafis il quale – come scrive Risi – continua ad essere poeta vicinissimo a noi proprio per «il senso acuto della Storia, il sottile erotismo sentito come ricordo, una ricca articolazione narrativa e la materialità del vissuto (con tutto il suo eccesso di peso) ridotto a pura trasparenza».

Altri libri diPoesia