Giulio Einaudi editore

I veri credenti

Racconti metropolitani dall'isola d'Irlanda
Copertina del libro I veri credenti di Joseph O'Connor
I veri credenti
Racconti metropolitani dall'isola d'Irlanda
Mondadori Store Amazon IBS La Feltrinelli

O'Connor ci racconta l'Irlanda come terra di bombe, alcol, depressione e santità, e di un'Irlanda cosí non si può fare a meno.
Marco Lodoli

1996
Stile Libero
pp. 213
€ 7,23
ISBN 9788806142698

Il libro

Protagonisti di questi racconti sono giovani irlandesi, rockettari e ribelli, buffoni e fanatici, punk e poeti, gente che tira la vita con i denti nella speranza di un lavoro, un viaggio a Londra, una birra e un’avemaria bestemmiata. Sono i “veri credenti”: la loro particolarità rispetto ai tanti aridi falliti che ci hanno circondato in questi ultimi anni è di avere una dimensione spirituale, un retroterra morboso e devoto al tempo stesso. vanno in cerca di fortuna, ma sanno che la provvidenza batte strade misteriose, che chi cade inginocchiato sotto i colpi della vita è piú vicino all’assoluto di chi superbamente marcia a petto in fuori. Ottant’anni dopo la pubblicazione di Gente di Dublino di Joyce, O’Connor ci dà un ritratto divertito e febbrile della gioventú irlandese, ingabbiata tra la smania di prendere il largo, e una cronica nostalgia per il “piccolo mondo” delle certezze domestiche. Gli eroi di O’Connor finiscono per galleggiare in un esilio perpetuo, sono goffi e a disagio, teneramente incapaci di dare una svolta alla propria esistenza. Lo stile è semplice, diretto: è lo stile di chi sa che sempre accade qualcosa, che in ogni essere umano, in un punk come in una beghina, c’è un martirio e una resurrezione.

Altri libri diJoseph O'Connor