Giulio Einaudi editore

Le canzoni dell’aglio

Le canzoni dell’aglio
Mondadori Store Amazon IBS La Feltrinelli

Un grido di vendetta contro la ferocia e l'ottusità del potere, per un romanzo che ha il passo grandioso dell'epica.

2016
ET Scrittori
pp. 354
€ 13,00
ISBN 9788806229092
Traduzione di

Il libro

Costretti a coltivare aglio da una stolta pianificazione agricola, ridotti alla fame dalla corruzione dei funzionari di Partito, i contadini di Tiantang (Paradiso, in cinese) si ribellano, prendono d’assalto la sede del distretto, irrompono negli uffici, lanciano dalla finestra i vasi di fiori e l’acquario che abbelliscono l’arredamento del capo, danno fuoco ai documenti, alle tende, ai mobili. Tra di loro ci sono anche Gao Ma e Jinju, che si amano ma devono combattere contro usanze antiche, teoricamente abolite dalla legge, come il matrimonio combinato. Gao Ma si ribella a questa usanza e, non avendo ottenuto il sostegno delle autorità, fugge insieme a Jinju per rifarsi una vita in un’altra provincia. Con grande tensione narrativa Mo Yan descrive la lotta del singolo contro l’arbitrio dello Stato nella Cina contemporanea, in un romanzo intenso dove la poesia si trasforma in amaro realismo.

Altri libri diMo Yan
Altri libri diNarrativa cinese