Giulio Einaudi editore

Aracoeli

Romanzo
Copertina del libro Aracoeli di Elsa Morante
Aracoeli
Romanzo
Mondadori Store Amazon IBS La Feltrinelli

Ombre mute popolano la mente del quarantenne Manuele, confondendosi con un'infanzia paradisiaca, alla ricerca della quale il protagonista si incammina come in un viaggio iniziatico. Aracoeli narra di un rapporto tra madre e figlio, inizialmente esclusivo e totale, il cui ricordo diviene prigione e condanna.

1982
Supercoralli
pp. 328
€ 14,46
ISBN 9788806548414

Il libro

Manuele, quarantenne fallito e omosessuale infelice, rimpiange l’infanzia paradisiaca vissuta in simbiosi con la madre Aracoeli, una selvaggia ragazza andalusa sposata a un ufficiale della marina italiana. Il rapporto tra madre e figlio, tema favorito nell’opera di Elsa Morante da L’isola di Arturo a Lo scialle andaluso a La storia, è qui ripreso con maggiore strazio. Per Manuele la fine dell’infanzia si configura come una cacciata senza colpa dall’Eden e il suo ricordo è prigione e sventura, poiché la madre, colpita da morbo misterioso, è morta oltraggiando gli affetti famigliari con una furia demenziale e lussuriosa.
A distanza di anni, Manuele parte per l’Andalusia, alla scoperta del luogo natale di Aracoeli e del “segreto” della propria nascita. Il tema archetipo della fusione tra madre e figlio si sviluppa attraverso la struttura del viaggio di iniziazione, viaggio in un’epoca e in uno spazio storicamente connotati e al tempo stesso immersione nel buio dell’inconscio alla ricerca di una verità.
Aracoeli è l’ultimo, e più misterioso, romanzo di Elsa Morante.

Altri libri diElsa Morante