Giulio Einaudi editore

Scuote l’anima mia Eros

Scuote l’anima mia Eros
Mondadori Store Amazon IBS La Feltrinelli

«Questo libro è il racconto di uno scontro che avviene in ogni attimo della nostra vita tra le passioni e la ragione; il racconto dell'innocenza perduta, delle trasgressioni, della brama egoistica del potere e la generosità verso gli altri, dell'amore romantico e di quello libertino.
Il protagonista di questa storia fatta di cadute e di vittorie è Eros, signore degli uomini e degli dèi, fonte inesausta di tutti i desideri».

2011
Supercoralli
pp. 130
€ 17,00
ISBN 9788806208592

Il libro

Le passioni, i rimpianti, gli slanci di uno degli uomini che con più lucidità e sapienza ci hanno raccontato il nostro tempo.

«Vivetela bene la vostra piccola vita perché è la sola e quindi immensa ricchezza di cui disponete. Non dilapidatela, non difendetela con avarizia, non gettatela via oltre l’ostacolo. Vivetela con intensa passione, con speranza e allegria».
Scuote l’anima mia Eros nasce così, dalla passione, sotto il segno di una mercurialità creativa che rincorre l’intensità folgorante e variabile dei pensieri. Eugenio Scalfari ha sempre cercato di farsi attraversare dalla luce della razionalità, senza tuttavia nascondersi che la conoscenza e il sapere hanno il loro fondo oscuro nella malinconia («Io sono stato un mercuriale che sognava d’essere un saturnino»). Oggi sente di aver raggiunto quello spazio immobile, quel tempo sospeso che gli permette di accogliere dentro di sé le cose del mondo «invece di invaderle e possederle». Sa di potersi abbandonare liberamente alla propria vita emotiva senza rischiare di cedere alla tristezza e alla solitudine: la malinconia sarà pure un bagno di luce crepuscolare che accompagna ogni percezione, ma è anche una consolazione dell’esistenza che può permettersi solo chi ha vissuto e vive ogni momento «con intensa passione, con speranza e allegria».

***

«L’incertezza, che nell’universo del giornalismo è un difetto, qui, nella penombra di una biblioteca, diventa un dono».
Pierluigi Battista, Corriere della Sera

***

«Scuote l’anima mia Eros si incammina su un percorso dolente e intimo, quasi che il “discorso amoroso” dialoghi con la propria ombra, con la finitezza destinata alla morte».
Antonio Gnoli, la Repubblica

***

«Il più personale dei libri di Scalfari».
Wlodek Goldkorn, l’Espresso

***

«Ho letto l’ultimo libro di Eugenio Scalfari, Scuote l’anima mia Eors, pensando fin dalle prime pagine che questo libro sotto forma di riflessione, e a tratti di argomentazione filosofica, esponga in realtà il racconto di una vita, di un’esperienza, di un modo di intendere il rapporto con se stessi e con gli altri. Più ancora: in che modo letture meditate, opere viste, musiche ascoltate, possano aggiungersi alla vita, trasformarsi cioè in esperienza.
Il libro è ricco di argomenti e riferimenti, citazioni e ricordi, ma ciò che vi ho soprattutto colto è la pacata saggezza che vi circola, massimo bene della “senectus”».
Corrado Augias, il venerdì di Repubblica

Altri libri diEugenio Scalfari