Giulio Einaudi editore

Menzogna e sortilegio

Menzogna e sortilegio
Mondadori Store Amazon IBS La Feltrinelli

Un'opera di grande modernità. Il romanzo, scritto subito dopo la seconda guerra mondiale, che ha dato inizio al lungo percorso letterario di Elsa Morante.

2014
ET Scrittori
pp. XXVIII - 752
€ 17,00
ISBN 9788806223342
Introduzione a cura di

Il libro

La prima apparizione di Menzogna e sortilegio (Premio Viareggio 1948) fu una sorprendente smentita a quanti denunciavano una presunta crisi dell’arte del romanzo. Contro i pregiudizi contemporanei, questo si proponeva come un vero romanzo, secondo i modelli della grande tradizione, che da Stendhal, a Tolstoj, arriva a Proust: specchio di una intera società umana, dove le relazioni e i personaggi del dramma reale si riconoscono in tutta la loro pietà; e al giro conchiuso di ogni generazione e di ogni destino rispondono altre dimensioni senza termine, imitando il movimento della realtà stessa. Menzogna e sortilegio si serve di un linguaggio inventato e fantastico, in cui il pretesto dell’allusione e del gioco non è altro che una specie di pudore per difendere l’intimità troppo scoperta di una straordinaria confessione.

Altri libri diElsa Morante