Giulio Einaudi editore

appuntamenti

Lo stile semplice

Discorso e romanzo
Copertina del libro Lo stile semplice di Enrico Testa
Lo stile semplice
Discorso e romanzo
indice
Mondadori Store Amazon IBS La Feltrinelli

Verosimiglianza dei temi e fedeltà ai linguaggi d'uso caratterizzano una linea che dai Promessi sposi porta alla stagione degli anni Cinquanta e Sessanta. La proposta critica di Enrico Testa dà tutto il rilievo che gli spetta al secondo grande filone, accanto a quello espressionistico, della prosa narrativa italiana.

1997
Einaudi Paperbacks
pp. 382
€ 30,00
ISBN 9788806143701

Il libro

Al crocevia tra l’analisi delle strutture narrative e la descrizione della lingua dei testi, il libro si propone di illustrare le varie forme assunte, nel romanzo italiano moderno, dallo stile orientato verso un tono semplice e medio, comunicativo e connesso con la riproduzione del parlato. Ne risulta una storia, condotta per esemplari rappresentativi, del secondo grande filone, accanto a quello espressionistico, della prosa narrativa italiana. Dai Promessi sposi al verismo, dal naturalismo alle innovazioni primo-novecentesche, dagli autori toscani del periodo neorealista, dalla grande stagione degli anni Cinquanta-Sessanta sino ad alcuni dei maggiori esponenti della narrativa contemporanea si passano in rassegna piú fenomeni: le scelte di costruzione narrativa, i tipi del dialogo, i moduli con cui si tenta una resa letteraria del parlato e, su un piano piú ampio, le forme del rapporto tra discorso e romanzo e le immagini che, dell’oralità, i testi narrativi hanno via via elaborato nel corso del tempo.
Per il rilievo concesso all’elemento storico, al legame tra lingua e scrittura e all’aspetto comunicativo del testo letterario, il libro suona ancora da ironico contrappunto a tendenze interpretative segnate dall’appiattimento sulla contemporaneità e a formule narrative giocate per intero sugli estetismi della pagina e sulla ricerca della trasgressione, preziosistica o gergale. E suggerisce quanta sottile ricchezza di effetti e di toni caratterizzi il rifacimento, nel romanzo, del discorso ordinario e quanta complessità, tematica e antropologica, possa svolgersi nelle forme della “semplicità” linguistica.

Altri libri diEnrico Testa