Copertina

Philip Roth


Ho sposato un comunista


2005
ET Scrittori
pp. 306
€ 11,50
ISBN 9788806173289

Traduzione di Vincenzo Mantovani

Dopo Pastorale americana, il grande romanzo sugli anni della guerra in Vietnam, un altro indimenticabile capitolo del grande affresco di Philip Roth sulla storia del dopoguerra.

Altre edizioni: Ho sposato un comunista. In uscita a fine aprile. Super ET
Ho sposato un comunista. 2012. eBook
Ho sposato un comunista. 2000. Supercoralli

Il libro

Negli anni del maccartismo, dell'anticomunismo che dilaga nella società americana, Iron Rinn, ex scaricatore di porto, ex operaio impegnato nelle lotte sindacali, diventa un attore radiofonico di immenso successo. Dopo una passione travolgente sposa Eve Frame, una bella e ricca ex diva del cinema muto con la quale vive una burrascosa infelicità in una lussuosa casa di Manhattan. I compromessi e le ipocrisie di un ménage borghese, l'insicurezza e la fragilità di Eve, l'affetto soffocante della madre per la figlia e il risentimento e la gelosia della figlia per la madre, sono tutte cose che Iron non riesce a tollerare. Nel frattempo, la «caccia alle streghe» scuote anche l'ambiente dello spettacolo e in un Paese che ha eletto il pettegolezzo e la diffamazione a «fede nazionale», Iron è la vittima predestinata delle liste nere. Quel che lo tradirà, dandolo in pasto alla morbosità generale, sarà un libro: Ho sposato un comunista.

Commenti

Non ci sono ancora commenti per questo titolo. Se vuoi, inserisci tu il primo.

scrivi il tuo commento
 
Condividi

SEGNALA A UN AMICO
PARLA DEL LIBRO NEL TUO BLOG