Copertina

Marco Aime


Anna Cossetta


Il dono al tempo di Internet


2010
Vele
pp. VI - 124
€ 10,00
ISBN 9788806201302

La Rete sembra promuovere la diffusione di una nuova cultura del dono, dello scambio reciproco (o quasi). Ma il file sharing, il free software, i blog e i social network sono davvero in grado di creare una vicinanza, un legame, una comunità?

Il libro

Su Internet si trova di tutto, e quasi tutto gratis: dalle informazioni di Wikipedia ai pareri degli esperti sui blog e i forum, fino ai brani musicali sui network peer to peer. Chi regala il proprio lavoro, le proprie idee, i propri file sulla Rete sta facendo un dono? A chi, e perché? E con quali conseguenze?
Tra i paradigmi piú studiati dall'antropologia vi è quello apparentemente indecifrabile del «donare», un atto che dà vita a un legame tra donatore e ricevente fondato sulla tensione della perdita. Il caso dei moderni scambi online sembra diverso: dov'è la perdita e il guadagno nel turbine virtuale delle comunità su Internet? E senza la forza del dono, come si possono stabilire dei rapporti significativi tra utenti, tra cittadini, tra esseri umani?
Eppure, la nostra epoca sarà sempre di piú pervasa dalla Rete, dalla sua capacità di connettere milioni di persone e dalla sua difficoltà a dare loro ciò di cui hanno da sempre bisogno: delle relazioni profonde con i propri simili.

Commenti

gerry 15/09/2010 11:32

Un libro prezioso e ben scritto, che descrive in modo analitico le teorie sul dono nonché le modalità di scambio in rete. Un libro che ho apprezzato tanto per la sintesi e la precisione e mi ha aperto un mondo di riflessioni. Un vero e proprio dono. Grazie agli autori!


virna 08/05/2010 14:09

pubblicate solo i commenti positivi? attenti, non si fa così in rete...


virna 05/05/2010 22:10

Un piccolo libro che cerca di interpretare le modalità di scambio, di condivisione e di relazione sociale permesse dalla rete alla luce delle teorie classiche dell'antropologia sul dono, principalmente in riferimento a Marcel Mauss. Risulta poco convincente nel voler inserire nel quadro strutturato di queste teorie fenomeni (dal P2P ai social network) che vengono invece descritti in modo superficiale e senza approfondimenti. Strano tentativo di divulgazione, si direbbe, indirizzato a vecchi professori universitari.


Ci sono 3 commenti per questo libro 1
scrivi il tuo commento

Altri libri di Attualità


 
Condividi

SEGNALA A UN AMICO
PARLA DEL LIBRO NEL TUO BLOG