Giulio Einaudi editore

Un giardino semplice

Storie di felici accoglienze e armoniose convivenze
Un giardino semplice
Storie di felici accoglienze e armoniose convivenze
Mondadori Store Amazon IBS La Feltrinelli

I segreti e le strategie di Paolo Pejrone per ricordarci che il successo di un giardino felice in ogni stagione è fatto di coraggio, ma soprattutto di esperienza e, perché no, di mestiere.

Con 16 illustrazioni di Anna Regge.

2016
Super ET
pp. 200
€ 16,00
ISBN 9788806229818

Il libro

Un giardino felice asseconda i tempi e le esigenze della natura, e racconta tante storie delle quali il giardiniere è scrittore e custode. Dietro la disposizione di ogni albero, di ogni rosa e ogni filo d’erba sta nascosta una visione del mondo, un ideale ordine delle cose, la capacità di immaginare un microuniverso in perfetto equilibrio, composto da tante forme di vita che necessitano di cure e attenzioni, e custodiscono grandi segreti. Paolo Pejrone, senza alcun dubbio nostro «giardiniere» per eccellenza, ci accompagna in un’ideale passeggiata tra i colori e i profumi di un giardino che rispetta il ritmo delle stagioni. Ci mostra la magia del bianco discreto e primaverile di un filadelfo, e quella del giallo dorato di un narciso che fiorisce tra la neve di gennaio. Ci ricorda quale sapore ha un’albicocca quando è matura al punto giusto, e quanto è piú dolce una fragolina di bosco. E ci svela con ironica vivacità e prosa elegante alcuni dei suoi trucchi, dal poter avere rose brillanti tutto l’anno scegliendole e trattandole bene, a come mantenere un orto sempre ricco assecondando il lento e naturale succedersi delle stagioni.

«Andando avanti con gli anni i giardini un po’ pasticciati e azzardosi a me piacciono sempre di piú! La natura forse, nelle sue intrinseche “razionalità”, riscuote sempre maggior rispetto e simpatia. E ama il disordine e l’esuberanza. Un giardino pieno di vitalità parte col piede giusto, e può diventare proprio per la sua abituale generosità un ottimo e degno compagno di esperienze. I giardini pulitini, razionali e regimentati saranno sicuramente vegetally correct ma che noia! Ridurre un giardino a un simil vivaio è pur sempre una scelta: le piante, tutte o quasi tutte per fortuna, hanno una loro dignitosa coerenza che il bravo giardiniere con coraggio cerca di agevolare».

Altri libri diPaolo Pejrone