Giulio Einaudi editore

I bambini di Moshe

Gli orfani della Shoah e la nascita di Israele
I bambini di Moshe
Gli orfani della Shoah e la nascita di Israele
Mondadori Store Amazon IBS La Feltrinelli

Una storia tragica e picaresca insieme, un'odissea di lutto e di riscatto, dai confini tanto larghi quanto l'intera storia degli ebrei sommersi e degli ebrei salvati.

2019
ET Storia
pp. 408
€ 14,00
ISBN 9788806242275

Il libro

Sergio Luzzatto racconta qui l’avventura di un numero sorprendente di bambini ebrei, scampati alla Soluzione finale e rifugiati nell’Italia della Liberazione: circa settecento giovanissimi polacchi, ungheresi, russi, romeni, profughi dopo il 1945 tra le montagne di Selvino, nella Bergamasca. E racconta l’avventura di Moshe Zeiri, il formidabile ebreo galiziano che, ponendosi alla guida dei bambini salvati, consentirà loro di rinascere da cittadini del nuovo Israele. Questa è la storia di una redenzione. Tragicamente privati di una famiglia, di una casa, di una lingua, irreparabilmente derubati di ogni loro passato, gli orfani della Shoah vedono dischiudersi, grazie agli emissari sionisti, la prospettiva di un futuro nella Terra promessa: un futuro da costruire tutti insieme, maschi e femmine, come in una grande famiglia riunita in un «kibbutz Selvino». D’altra parte, la storia dei bambini di Moshe è anche la storia di un’illusione. Perché dopo la guerra d’indipendenza del 1948, l’utopia del «kibbutz Selvino» avrebbe finito per scontrarsi, nello Stato di Israele, con la realtà di nuovi (e brutali) rapporti di forza.

«I bambini di Moshe ci conferma che la migliore letteratura italiana contemporanea è quella che scompagina la divisione dei generi, fuori dagli specialismi, senza rinunciare al rigore e alla vivacità espressiva».
Eraldo Affinati

Altri libri diSergio Luzzatto
Altri libri diStoria contemporanea