Giulio Einaudi editore

Teoria estetica

Teoria estetica
indice
Mondadori Store Amazon IBS La Feltrinelli

L'estremo punto di approdo della riflessione adorniana, uno dei massimi testi del Novecento filosofico ed estetico, in grado di dialogare con l'orizzonte culturale dell'odierna contemporaneità.

2013
eBook
pp. XXXIV - 542
€ 8,99
ISBN 9788858410004

Il libro

Teoria estetica, che qui si presenta in una nuova traduzione attenta a restituirne le peculiarità stilistico-espressive, è l’ultima opera a cui ha lavorato Adorno. Rimasto allo stato di grande frammento per l’improvvisa morte dell’autore (1969), questo testo rappresenta l’estremo punto di approdo della riflessione adorniana, che si volge alla realtà dell’arte rimeditando esperienze che hanno segnato il Novecento (da Valéry a Beckett, da Schönberg a Celan, da Klee a Brecht), per tentare però di cogliere le dinamiche costitutive dell’opera d’arte in generale e documenta un pensiero all’atto del suo stesso istituirsi nel confronto con ciò che maggiormente sfugge alla discorsività razionale, appunto la dimensione concreta dell’arte. L’estetico viene inteso da Adorno come il luogo di massima negatività per la ragione, ma non nel senso di qualcosa da esiliare nell’irrazionale, bensí nel senso di ciò che, in quanto costitutivamente altro, muove dall’interno e sollecita il pensiero dialettico nell’epoca della piena affermatività. La presa di distanza da facili schemi ideologici che riducono la creazione artistica a veicolo di messaggi, la demistificazione dell’edonismo che impera nella concezione dell’esperienza estetica propria del senso comune borghese, la sottile analisi delle implicazioni sottese ai rapporti dialettici tra arte, natura e mito, e non da ultimo la lucida enucleazione delle difficoltà in cui è invischiata la stessa tradizione della filosofia moderna dell’arte, fanno di Teoria estetica di Adorno uno dei massimi testi del Novecento filosofico ed estetico, in grado di dialogare con l’orizzonte culturale dell’odierna contemporaneità.

Altri libri diTheodor W. Adorno