Giulio Einaudi editore

L’innocenza degli oggetti

Il Museo dell'innocenza, Istanbul
L’innocenza degli oggetti
Il Museo dell'innocenza, Istanbul
Mondadori Store Amazon IBS La Feltrinelli

Orhan Pamuk ha fatto ciò che sembrava esclusiva dei maghi delle fiabe o del Genio delle Mille e una notte. Ha preso ciò che esisteva tra le pagine del suo ultimo romanzo, Il Museo dell'innocenza, e l'ha trasformato in qualcosa di materiale, di fisico, uno spazio da esplorare con tutti i nostri sensi: ha costruito il Museo dell'innocenza. Un luogo unico al mondo, un tesoro nel cuore incantato di Istanbul: la celebrazione dell'amore, della memoria, del potere dell'immaginazione di plasmare la realtà.

2012
Frontiere
pp. 270
€ 32,00
ISBN 9788806214166
Traduzione di

Il libro

Il Museo dell’innocenza narrava l’ossessione amorosa di Kemal per la giovane Füsun. Ma è un amore destinato all’infelicità, così Kemal, per placare il suo desiderio verso la ragazza che non può avere, inizia a raccogliere ogni oggetto che gliela ricordi: a cominciare ovviamente dall’orecchino che lei perse la prima volta che fecero l’amore insieme, “il momento più felice della mia vita”. Proprio per riconquistare quell’attimo perduto nel tempo, Kemal accumula oggetto dopo oggetto con una compulsività che agli occhi del mondo non può che apparire follia. Giunto al termine della vita, Kemal chiederà all’amico scrittore Orhan Pamuk di costruire un museo che raccolga queste memorie: il Museo dell’innocenza.
E lo scrittore l’ha fatto, progettando e inaugurando a Istanbul – nel vecchio palazzo dove “abitava” Füsun – il museo di cui questo libro è il catalogo. L’innocenza degli oggetti è un testo completamente illustrato che restituisce tutta la magia di quel luogo, uno spazio incantato dove i confini tra realtà e immaginazione sono labili come in un romanzo di Pamuk.

Altri libri diOrhan Pamuk