Giulio Einaudi editore

Logica della scoperta scientifica

Il carattere autocorrettivo della scienza
Logica della scoperta scientifica
Il carattere autocorrettivo della scienza
indice
Mondadori Store Amazon IBS La Feltrinelli

Ai filosofi che hanno fatto una virtú del parlar con se stessi, ai monologhi che passano per filosofia, ai rituali magici dei tecnicismi logici che caratterizzano «quest'età postrazionalistica», Popper oppone il concetto di una scienza come cosmologia, e di una filosofia come metodo critico che tenta di comprendere «noi stessi e la conoscenza, in quanto parte del mondo».

2010
Piccola Biblioteca Einaudi Ns
pp. XLVIII - 598
€ 32,00
ISBN 9788806203924
Traduzione di
Prefazione a cura di

Il libro

Ai filosofi che hanno fatto una virtú del parlar con se stessi, ai monologhi che passano per filosofia, ai rituali magici dei tecnicismi logici che caratterizzano «quest’età postrazionalistica», Popper oppone il concetto di una scienza come cosmologia, e di una filosofia come metodo critico che tenta di comprendere «noi stessi e la conoscenza, in quanto parte del mondo». Ma la scienza a cui fa appello Popper non è «un sistema di asserzioni certe o stabilite una volta per tutte», bensí un insieme di tentativi, «di ipotesi azzardate, di anticipazioni affrettate e premature, di pregiudizi», che l’uomo tenta di cogliere in fallo cercando di farli collidere con la realtà, mediante l’osservazione e l’esperimento. E la scienza si differenzia dalla metafisica – che pretende di fornirci un quadro coerente e definitivo del mondo – perché le sue asserzioni sono in linea di principio falsificabili; perché tende a falsificarle con tutte le armi del suo arsenale logico, matematico e tecnico.

Altri libri diKarl R. Popper
Altri libri diStoria della scienza