Giulio Einaudi editore

A cosa pensano i calamari?

Anatomie del pensiero
Copertina del libro A cosa pensano i calamari? di Alain Prochiantz
A cosa pensano i calamari?
Anatomie del pensiero
indice
Mondadori Store Amazon IBS La Feltrinelli

Può il cervello di un calamaro essere simile a quello dell'uomo e, dunque, aiutare la scienza a comprendere i processi cerebrali della specie umana? Per quanto possa sembrare strano, sí: e con questo appassionante libro Alain Prochiantz ci spiega come.

1999
Biblioteca Einaudi
pp. X - 182
€ 16,53
ISBN 9788806150778
Traduzione di

Il libro

Osserviamo un calamaro che affronta un predatore: si muove secondo schemi complessi, ora arretra e ora avanza, agita i tentacoli, emette un getto d’inchiostro proprio al momento opportuno – sembra in qualche modo capire e anticipare le mosse del suo avversario. In tutta onestà, però, chi di noi sarebbe disposto ad ammettere che il calamaro, in questi momenti, «pensa»? Tutti siamo d’accordo nell’affermare che queste risposte complesse a stimoli altrettanto complessi non sono il risultato di un processo consapevole, di una riflessione derivata da un esame razionale della situazione: un mollusco non è cosciente delle sue azioni, un essere umano sí. Perche allora nei laboratori di tutto il mondo si studiano e si sezionano calamari, mosche e altri animaletti nel tentativo di capire qualcosa di piú del nostro cervello? Per un semplice motivo: tutti – uomini, molluschi, mosche e altri ancora – hanno in comune qualcosa di fondamentale, e cioè i meccanismi di genesi embrionale del sistema nervoso. Per strano che possa sembrare, un feto umano e uno di calamaro, fino a un certo punto del loro sviluppo, condividono una stessa storia genetica, fisica e chimica. Prochiantz racconta con grande chiarezza le tappe principali della neurogenesi, mostrando come dalle prime fasi dello sviluppo di un cervello si possano in realtà dedurre molte cose affascinanti sul suo funzionamento futuro e e, in ultima analisi, sulla natura stessa del pensiero e della coscienza. Un libro breve, rigoroso e avvincente al tempo stesso, che non mancherà di sorprendere.

Altri libri diScienze biologiche