Giulio Einaudi editore

appuntamenti

  • 12 aprile 2024

    Antonio Stoppani

    Lecco - Presentazione della nuova edizione de Il Bel Paese di Antonio Stoppani, alle ore 18.45 presso l'Aula Magna del Politecnico di Lecco (Via Gaetano Previati, 1/c). Saluti istituzionali: Simona Piazza e Francesco Locatelli. Tavola rotonda: Walter Barberis, Mauro Bersani e Bruno Biagi. Coordina: Mauro Rossetto.

Il Bel Paese

Il Bel Paese è un capolavoro della divulgazione scientifica italiana del secondo Ottocento. In ventinove «conversazioni» serali, davanti al caminetto, uno zio molto colto che tanto ha viaggiato racconta ai nipoti, in maniera affabile e accattivante, la geologia e le bellezze naturalistiche dell'Italia. E le mille meraviglie del paesaggio italiano diventano un elemento fondante dell'identità nazionale.

2024
I millenni
pp. XLIV - 604
€ 85,00
ISBN 9788806262334
A cura di

Il libro

Insieme a Pinocchio e a Cuore, Il Bel Paese contribuí a forgiare cittadini consapevoli, educati all’amor di patria e alla solidarietà. Dalla sua prima edizione del 1876, il libro ebbe una vasta diffusione nell’Italia da poco unita, contribuendo a formare negli italiani i presupposti di una cultura scientifica da affiancare a quella filosofica, letteraria e religiosa. Dagli scorci piú suggestivi del Lago Maggiore alle colline toscane, dalle marine allora incontaminate alle amate montagne degli Appennini e delle Alpi – Stoppani fu il primo presidente della neonata sezione milanese del Club alpino italiano – fino ai crateri del Vesuvio e dell’Etna, il libro racconta con competenza e amore il nostro territorio rendendolo per la prima volta un patrimonio per i nuovi italiani. L’introduzione di Walter Barberis da un lato contestualizza storicamente l’operazione di Stoppani, dall’altro sottolinea alcuni temi, come la riduzione dei ghiacciai e i pericoli del turismo di massa, che incredibilmente sono già in nuce nel libro. Il volume riproduce la versione e le incisioni originali della prima edizione nonché, in una serie di tavole fuori testo, sedici dipinti paesaggistici di alcuni fra i maggiori pittori dell’Ottocento.