Giulio Einaudi editore

Sulle origini della vita, del significato e dell’universo

Il quadro d'insieme
Sulle origini della vita, del significato e dell’universo
Il quadro d'insieme
Mondadori Store Amazon IBS La Feltrinelli

Dove siamo? E perché siamo proprio qui? Le nostre credenze, speranze e sogni hanno qualche significato là fuori nel vuoto? Il pensiero e le intenzioni degli uomini potranno mai accordarsi con una visione scientifica del mondo?
Sean Carroll è considerato uno dei piú importanti fisici teorici della sua generazione, in grado di affrontare la questione del bosone di Higgs e delle dimensioni alternative dell'universo insieme ai problemi fondamentali dell'esistenza dell'uomo. In questo libro mette a frutto i suoi studi scientifici per confrontarsi con il mondo della conoscenza, le leggi della natura e le domande piú profonde sulla vita, la morte e il nostro posto all'interno del tutto.
Attraverso brevi capitoli, ricchi di sorprendenti aneddoti storici, episodi personali e rigorose spiegazioni, scopriamo le differenze e le relazioni tra diversi mondi: quantistico, cosmico e umano. Quella di Carroll è una visione scientifica dell'universo senza precedenti, dove la meccanica quantistica e la relatività generale incrociano filosofia ed esperienze quotidiane e che, muovendosi dal big bang al significato dell'esistenza, ambisce a restituire una spiegazione complessiva della realtà. Un tour de force da affiancare alle opere di Stephen Hawking, Carl Sagan, Daniel Dennett ed Edward O. Wilson.

«Un libro che tutti dovrebbero leggere».
Carlo Rovelli

2021
eBook
pp. XV - 504
€ 12,99
ISBN 9788858437223
Traduzione di

Il libro

«Qui mi pongo due obiettivi. Uno è di spiegare la storia del nostro universo e perché pensiamo che sia cosí: il quadro d’insieme come lo comprendiamo attualmente. È una visione fantastica. Noi esseri umani siamo ammassi di fango organizzato, che attraverso il funzionamento impersonale delle leggi della natura hanno sviluppato la capacità di contemplare, amare e affrontare la formidabile complessità del mondo che ci circonda. Per capire noi stessi, dobbiamo capire di che cosa siamo fatti, il che significa che dobbiamo scavare a fondo nel regno delle particelle, delle forze e dei fenomeni quantistici, per non parlare dell’incredibile varietà di modi in cui questi pezzi microscopici possono unirsi a formare sistemi organizzati capaci di sentire e pensare.
L’altro obiettivo è offrire un po’ di terapia esistenziale. La mia tesi è che, sebbene facciamo parte di un universo che funziona secondo leggi impersonali soggiacenti, abbiamo comunque importanza. Non si tratta di un quesito scientifico: non esistono dati ottenibili con opportuni esperimenti che possano misurare il grado in cui una vita ha importanza. È un vero e proprio problema filosofico, che richiede di lasciarci alle spalle il modo in cui pensiamo alle nostre vite e al loro significato da migliaia di anni».

«Con profonda intelligenza e un linguaggio semplice e chiaro, Sean Carroll espone magnificamente la visione del mondo proposta dal naturalismo contemporaneo. Questioni spinose come il libero arbitrio, la direzione del tempo e l’origine della moralità vengono chiarite con acutezza ed eleganza. Il grande disegno mostra quanto la visione scientifica del mondo sia in grado di arricchire la nostra comprensione dell’universo e di noi stessi. Un resoconto affidabile della nostra conoscenza dell’universo, e una serena meditazione sul nostro bisogno di dare un senso alla realtà. Un libro che tutti dovrebbero leggere».
Carlo Rovelli

Altri libri diSean Carroll
Altri libri diFisica e astronomia