Giulio Einaudi editore

Il programma dell’universo

Copertina del libro Il programma dell’universo di Seth Lloyd
Il programma dell’universo
Mondadori Store Amazon IBS La Feltrinelli

Questo libro racconta la storia del bit e dell'universo. Da quando l'universo ha avuto origine, ha cominciato a calcolare. All'inizio il nostro computer-universo produceva strutture semplici, ma col passare del tempo e con l'aumentare dell'informazione ha sviluppato strutture sempre piú intricate: galassie, stelle, pianeti, la vita, la coscienza. Il tutto è avvenuto in modo spontaneo, seguendo leggi fisiche elementari. Ogni cosa, dunque, deve la propria esistenza alla proprietà intrinseca della materia e dell'energia di registrare ed elaborare informazione.

2006
Saggi
pp. 206
€ 18,50
ISBN 9788806181918
Traduzione di

Il libro

L’abilità di calcolo dell’universo spiega uno dei grandi misteri della natura, ovvero come sia possibile che sistemi complessi come gli esseri viventi si siano formati a partire da leggi fisiche fondamentalmente semplici. Quando riusciremo a decifrarle fino in fondo potremo comprendere ogni cosa e saremo in grado di predire il futuro. Ma solo in termini di probabilità, a grandi linee, essendo i dettagli intrinsecamente imprevedibili e calcolabili solo da un computer grande quanto l’universo stesso.
In questo libro sorprendente e rapido, Seth Lloyd ci accompagna in un vortice di storie, informazioni e calcoli, particelle subatomiche, galassie e computer, portandoci a sfiorare la comprensione della realtà intima del mondo, che sembra costituita da bit, da quanti e da un programma quantistico che computa se stesso.

«Questo libro racconta la storia del bit e dell’universo. L’universo è la cosa piú grande che ci sia e il bit è la piú piccola quantità di informazione possibile. L’universo è fatto di bit. Ogni singola molecola, ogni atomo, ogni particella elementare registra bit di informazione. Le interazioni tra questi frammenti di universo cambiano i rispettivi bit e quindi modificano l’informazione: in altre parole, l’universo computa. E siccome il suo comportamento è regolato dalle leggi della meccanica quantistica, l’universo calcola in modo quantomeccanico, e i suoi bit sono bit quantistici. La storia dell’universo non è che un lungo, continuo, gigantesco calcolo quantistico. L’universo è un computer quantistico.
La domanda che sorge spontanea è: ma cosa calcola l’universo? Se stesso, o meglio la sua evoluzione. Fin dalla sua nascita, l’universo non ha mai smesso di calcolarsi».

Altri libri diFisica e astronomia