Giulio Einaudi editore

Scritti

Copertina del libro Scritti di Jacques Lacan
Scritti
indice
Mondadori Store Amazon IBS La Feltrinelli

In due volumi.

2002
Biblioteca Einaudi
pp. XVIII - 945
€ 50,00
ISBN 9788806158699
Traduzione di

Il libro

Gli Scritti del grande psicoanalista francese, riproposti a vent’anni di distanza dalla loro prima apparizione in Italia (1974), vedono immutati la forza teorica di Lacan, l’impatto del suo «luogo» analitico e della sua «riforma epistemologica». Tessendo la giunzione tra psicoanalisi e linguistica, Lacan fa del linguaggio una struttura e dell’inconscio un ordine logico. La fondazione materialistica della critica lacaniana, in chiave anti-idealistica e anti-soggettivistica, se da una parte si situa nel solco della piú sofisticata tradizione epistemologica, dall’altro si configura come «ritorno a Freud», non in termini riduttivamente interdisciplinari, ma come ricostituzione del tessuto interno del discorso psicoanalitico. Lacan riporta la scienza al problema della verità, ridefinendo il fondamento del soggetto e dell’accesso al simbolico. Volutamente non sistematici, questi appunti, interventi, recensioni di varia natura testimoniano la «rivoluzione epistemologica» del grande psicoanalista francese, artefice di un ritorno a Freud attraverso l’analisi del linguaggio. Lacan respinge decisamente la riduzione della lingua a mero strumento per la trasmissione di un senso dato: nella sua celebre formulazione, «il linguaggio umano costituisce una comunicazione in cui l’emittente riceve dal ricevente il proprio messaggio in forma invertita». È la scoperta del primato del significante, che non coinvolge solo il significato, ma anche i fondamenti del soggetto, del senso e – in ultima analisi – della realtà.

Altri libri diPsicoanalisi