Giulio Einaudi editore

Principî e voti

La Corte costituzionale e la politica
Copertina del libro Principî e voti di Gustavo Zagrebelsky
Principî e voti
La Corte costituzionale e la politica
Mondadori Store Amazon IBS La Feltrinelli

La Costituzione fissa una volta per tutte i principî di libertà e giustizia. Le sue garanzie non appartengono alla politica ma hanno una funzione politica. Comprendere questo paradosso significa penetrare l'essenza della democrazia.

2005
Vele
pp. 132
€ 10,00
ISBN 9788806178277

Il libro

«Non seguirai la maggioranza per agire male» è l’ammonimento che viene dall’Esodo ai giudici di ogni tempo. Ed è il precetto che meglio ci introduce alle funzioni della Corte costituzionale e al loro valore fondamentale nel nostro ordinamento democratico. Suprema istituzione non elettiva, la Corte protegge la repubblica limitando la mera quantità della democrazia per preservarne la qualità, contro la potenziale degenerazione democratica in regime della maggioranza onnipotente e irresponsabile. La funzione dei giudici costituzionali è dunque altamente politica, pur senza appartenere alla politica. Essi sono chiamati a difendere i principî fondamentali della convivenza contro la divisione e la discordia e a diffondere il «bisogno di costituzione» contro la tentazione demagogica di fare della materia costituzionale un campo di battaglia e di sopraffazione della maggioranza sulla minoranza. Un compito tanto indispensabile quanto difficile, soprattutto in un Paese come l’Italia in cui da parte dei piú la vita politica è concepita soltanto come questione di prevalenza di partiti e la vittoria elettorale è la posta in gioco che monopolizza ogni energia.

Altri libri diGustavo Zagrebelsky
Altri libri diDiritto