Giulio Einaudi editore

Quaderno di traduzioni

Copertina del libro Quaderno di traduzioni di Beppe Fenoglio
Quaderno di traduzioni
indice
Mondadori Store Amazon IBS La Feltrinelli

La nota passione di Fenoglio per la lingua e la letteratura anglosassoni si esprime al meglio in questo Quaderno di traduzioni, che riunisce per la prima volta poesie tradotte in periodi diversi dallo scrittore piemontese e mai pubblicate in un'unica raccolta. Da Eliot a Coleridge, da Masters a Browning, gli autori tradotti sono accomunati da una lingua poetica vicina alla prosa, una lingua cui Fenoglio dà vivacità e una notevole forza di rottura.

2000
Collezione di poesia
pp. XXII - 286
€ 13,43
ISBN 9788806141301

Il libro

La lezione espressiva di Fenoglio scrittore, l’inimitabilità del suo stile misto, in cui confluiscono piú lingue e piú registri linguistici, molto deve alla sua pratica di traduttore. Questa fu, per un «ricercatore della parola» come lui, un apprendistato fondamentale, a cui si dedicò appassionatamente soprattutto nei periodi di stasi creativa. Insofferente verso il prevalere, nell’italiano dei suoi contemporanei, di «sedimenti stagnanti», Fenoglio coltiva una preferenza per il teatro e la poesia anglosassoni. Questi « sembrano offrirgli una lingua piú vitale e agile e, allo stesso tempo, una forte componente drammatica», scrive Mark Pietralunga, curatore di questo volume, nella sua introduzione. Ecco pertanto avvicendarsi i termini colloquiali e la dimensione popolare della Ballata del vecchio marinaio di Coleridge, la maniera da splendido isolato di Hopkins, la tragica potenza dei cori di Assassinio nella cattedrale di Eliot, il linguaggio quotidiano e immediato di Edgar Lee Masters e, ancora, testi di Browning, Donne, Creeley, antiche poesie accadiche, fino alle poesie in inglese di Verrà la morte e avrà i tuoi occhidi Pavese (1997).

Altri libri diPoesia