Giulio Einaudi editore

Il partito preso delle cose

Copertina del libro Il partito preso delle cose di Francis Ponge
Il partito preso delle cose
Mondadori Store Amazon IBS La Feltrinelli

Testo originale a fronte.

1979
Collezione di poesia
pp. XII - 131
€ 13,00
ISBN 9788806489915
Traduzione di

Il libro

Il progetto, quindi, è di scrivere un nuovo De natura rerum, o piuttosto un nuovo De varietate rerum il cui metodo viene così enunciato: «Il miglior partito è di considerare ogni cosa del tutto sconosciuta, e di passeggiare o di sdraiarsi nel sottobosco o sull’erba, e di riprendere tutto dall’inizio». Una fenomenologia poetica, certo, ma una fenomenologia materialista, non esistenzialista, per la disperazione di Sartre. L’opera di Ponge produce ciò che si può chiamare: «allegria materialista» – contatto rinnovato, rinnovante, con l’esterno, con le «choses» della «natura» e del mondo.

Jacqueline Risset

Altri libri diPoesia