Giulio Einaudi editore

Corpuscolo

Copertina del libro Corpuscolo di Alessandro Fo
Corpuscolo
Mondadori Store Amazon IBS La Feltrinelli

Si staccò il cielo di carta. Un lembo
piegò il pastore in un canto
a viso in giù nell'erba
di carta e colla (lui, il fiore più bello).

Con traccia lieve, nella segatura
sparsa con parsimonia a simulare sabbia,
la zampogna di gomma ebbe sommaria
sepoltura.

Cadono a volte per improvvisa rabbia
così, d'un colpo della volta acerba,
dall'aria a terra l'armonia ed il canto.

2004
Collezione di poesia
pp. 130
€ 12,50
ISBN 9788806162689

Il libro

Stia alla larga da questi versi chi non sa essere buffo e triste nello stesso tempo, chi pensa che la vita sia in un modo solo, foss’anche quello, nobile, della poesia. Soprattutto, chiuda il libro chi crede che la semplicità possa fare a meno della raffinatezza.
In Fo la necessaria spinta dell’oggetto, o del sentimento, può venire da un paio di scarpe da inverno, certamente, ma anche dalla ricerca di Dio. E tutto questo accade di norma in un medesimo giro di movimento.
Il fatto è che la poesia di Alessandro Fo nasce da un’antica e consolidata alleanza: quella della verità con il tempo, della parola con l’incanto.

Dalla presentazione di Maurizio Bettini

Altri libri diAlessandro Fo
Altri libri diPoesia