Giulio Einaudi editore

Con il braccio piegato a far da cuscino

Ottantotto quartine di un maestro taoista del XIII secolo
Con il braccio piegato a far da cuscino
Ottantotto quartine di un maestro taoista del XIII secolo
Mondadori Store Amazon IBS La Feltrinelli

A piedi nudi, i capelli scarmigliati
e una veste sbrindellata,
con l'aria di un idiota
vado in giro a ubriacarmi e intono poesie.
Quando mi aggiro per il mercato,
non c'è nessuno che mi riconosca.
Sono il bambino del Grande Imperatore
del Paradiso Orientale.

2010
Collezione di poesia
pp. XVI - 276
€ 15,50
ISBN 9788806204341
A cura di

Il libro

«Traducendo e commentando per la prima volta in una lingua occidentale le ottantotto quartine selezionate dalla vastissima produzione poetica del maestro Bai Yuchan, si è tenuto presente il principio taoista “conosci il bianco ma attieniti al nero” (Daodejing 28). Non si sono dunque privilegiate le poesie in cui prevale il discorso più strettamente dottrinale e che, se male interpretate, potrebbero stimolare elucubrazioni di tipo mentale (il “bianco” di cui parla il Daodejing). Si è infatti lasciato il dovuto spazio alle quartine che hanno al centro il mondo naturale o il tema del vino, affidando al lettore il compito di coglierne il significato più apparente e quello più riposto. Anche i temi per così dire “paesaggistici” sono presentati da Bai Yuchan sotto l’aspetto dell’interiorizzazione e permettono di smentire i luoghi comuni che ancora sussistono sul carattere meramente descrittivo della poesia classica cinese. L’antologia è seguita da un’Appendice in cui si illustra per la prima volta al lettore italiano la complessa “tessitura” dei toni e delle rime propria di questo genere poetico».

Alfredo Cadonna

Altri libri diPoesia