Giulio Einaudi editore

Mai piú pene né oblio. Quartieri d’inverno

Copertina del libro Mai piú pene né oblio. Quartieri d’inverno di Osvaldo Soriano
Mai piú pene né oblio. Quartieri d’inverno
Mondadori Store Amazon IBS La Feltrinelli

Si aggirano per le strade di questo libro figure in bilico tra farsa e tragedia, sotto una pioggia incessante e torrenziale, in giorni che si dilatano nel tempo, in notti di scontri e di segreti, di amicizie repentine, di piccoli eroismi.

2008
ET Scrittori
pp. 232
€ 11,00
ISBN 9788806180225
Traduzione di
Postfazione a cura di

Il libro

Incontriamo in Quartieri d’inverno Andrés Galvan, «la Voce d’Oro di Buenos Aires» e Tony Rocha pugile suonato, la faccia triste e il braccio lungo come una pompa da incendio; e poi le opposte fazioni di Mai piú pene né oblio, don Ignacio eroe per sbaglio, Cerviño e il suo inseparabile aereo Torito, il matto Pelaez.
Ambiente comune dei due romanzi è Colonia Vela, immaginario centro rurale della provincia di Buenos Aires: sullo sfondo la dittatura militare, che cambia volto senza mutare, condiziona gesti e comportamenti, s’infiltra nei singoli rapporti umani, alimenta soprusi e prepotenze.
La scrittura «cimematografica» di Soriano, esatta, tagliente e ricca di humour, racconta la tragedia sudamericana evidenziandone il carattere ironico e assurdo, oltre che crudele e disumano: il dispotismo umanizzandosi perde credibilità,e misurandosi con il piú marginale dei contesti sociali si staglia come uno spettro dell’insensatezza e dell’illegittimità.

Altri libri diOsvaldo Soriano