Giulio Einaudi editore

La vita alla finestra

La vita alla finestra
Mondadori Store Amazon IBS La Feltrinelli

Con un personaggio degno della penna di J. D. Salinger, Andrés Neuman traccia un percorso sentimentale al cuore della malinconia che assedia la giovinezza, sullo sfondo di quel fragile tempo di mezzo tra il passato analogico e l'ignoto futuro digitale.

«Una scrittura rara e preziosa. Neuman alza un po' di piú, ancora una volta, l'asticella della letteratura contemporanea».
«The Guardian»

2020
eBook
pp. 168
€ 9,99
ISBN 9788858434185
Traduzione di

Il libro

Inizio anni Duemila, una città spagnola come tante. Net, un ragazzo come tanti, scrive. Chino sul suo computer, digita lunghe mail che indirizza a Marina. Notte dopo notte, alle finestre che si aprono sullo schermo Net consegna il racconto delle sue giornate, tra lo sfaldamento e la traballante ricomposizione della sua famiglia, la scoperta dell’amore, l’ansia per l’avvenire incerto. Ma Marina, irrintracciabile e misteriosa quasi quanto l’universo virtuale, non risponde mai…

Net vive in una città come tante, in una famiglia con qualche problema – ma quale famiglia non ne ha? -, all’università è iscritto ma non la frequenta, ha pochi amici, tutti piú o meno tormentati e disillusi come lui, e in generale la vita gli sembra una distesa di noia e insofferenza. Ma quello che sappiamo di Net, delle liti tra i genitori, dei legami sentimentali della sorella Paula, delle notti di eccessi con Xavi, dei pranzi domenicali a casa degli zii, dell’incontro con l’audace Cintia di cui è impossibile non innamorarsi, è solo quello che Net decide di scrivere a Marina. Forse una sua ex ragazza o un’amica lontana, forse un’interlocutrice immaginaria, Marina è una presenza indistinta che esiste solo in una tela di ricordi ed emozioni che Net va intessendo con le mail che le indirizza. «Forse sentiamo il bisogno di concepire sullo schermo la perfezione narrativa che manca alla nostra vita», riflette Net: le finestre di Windows diventano allora il simbolo della sua urgenza di raccontare, di fissare nel mondo virtuale la versione di sé e degli altri che scorge dalla sua prospettiva. E che sarà irrimediabilmente ingannevole come, del resto, sempre lo sono i frutti della narrazione. Ma è da un altro tipo di finestre, quelle reali, quelle delle case, che Net osserva la vita che scorre per le strade, nei cortili, nelle stanze altrui. Solo cosí, staccando gli occhi dallo schermo, il significato di ogni cosa si rivela in tutta la sua ineffabile semplicità. Pubblicato in Spagna per la prima volta nel 2002, e ristampato nel 2016 in una versione ampliata e rivista dall’autore, La vita alla finestra è uno dei libri piú amati e riusciti di Andrés Neuman: in questo intenso romanzo epistolare ultramoderno la finzione, il mondo virtuale e le esperienze vissute si compenetrano in un tortuoso gioco di specchi e identità che tanto ricorda la dinamica delle relazioni del nostro millennio.

Altri libri diAndrés Neuman