Giulio Einaudi editore

Elogio della lettura e della finzione

Elogio della lettura e della finzione
Mondadori Store Amazon IBS La Feltrinelli

Leggere è protestare contro le ingiustizie
della vita, cosí come scrivere.
Chi cerca nella finzione ciò che non
ha, dice, senza la necessità di dirlo,
e forse senza saperlo, che la vita cosí
com'è non è sufficiente a soddisfare
la nostra sete di assoluto. E che
dovrebbe essere migliore.

2011
Vele
pp. 26
€ 8,00
ISBN 9788806208561
Traduzione di

Il libro

«Ho imparato a leggere a cinque anni, nella classe di fratel Justiniano, nel Colegio de la Salle, a Cochabamba, in Bolivia. È la cosa piú importante che mi sia successa nella vita». Inizia cosí il discorso pronunciato da Mario Vargas Llosa alla cerimonia di premiazione del Nobel per la Letteratura a lui assegnato, il 7 dicembre 2010.
Insieme racconto, riflessione e memoria, questo scritto ci fa riscoprire la bellezza e la necessità di leggere (e scrivere).
E ci regala la storia incantata di un bambino curioso che, con le sue letture e le sue passioni e conducendo una vita intellettuale, letteraria e civile intensissima, diventa un grande scrittore.