Giulio Einaudi editore

The Counselor

Il procuratore
The Counselor
Il procuratore
Mondadori Store Amazon IBS La Feltrinelli

Il primo testo di Cormac McCarthy specificamente scritto per il cinema ha il pathos dell'azione e la solennità dell'universale, e offre, nel diverso mezzo espressivo, l'ennesima, inconfondibile prova d'autore.

2013
I coralli
pp. 120
€ 14,50
ISBN 9788806218331
Traduzione di

Il libro

Quale demone spinge il procuratore a puntare tutto su un traffico di droga da venti milioni di dollari? È l’avidità a fargli rischiare ciò che ha di piú caro – un rispettabile lavoro da avvocato, l’amore della donna dei suoi sogni, le leggi della coscienza? «L’avidità è decisamente sopravvalutata, – suggerisce il suo socio di malaffari, Reiner – la paura invece no». E nel cartello di Juárez, uno dei posti piú pericolosi e depravati al mondo, dove la vita si perde per gioco e perderla in fretta è la sola preghiera, la paura non è mai sopravvalutata.

La pellicola di The Counselor – Il procuratore, diretta e coprodotta da Ridley Scott, ha per protagonisti Michael Fassbender nel ruolo del procuratore, Brad Pitt, Cameron Diaz, Penélope Cruz e Javier Bardem.

***

«La inviterei a considerare la realtà della sua situazione, procuratore. Questo è il mio consiglio. Non sta a me dire quello che avrebbe dovuto fare. O non fare. Io so solo che il mondo in cui cerca di rimediare ai suoi errori non è il mondo in cui li ha commessi. Lei si trova a un bivio e crede di poter scegliere. Ma non c’è niente da scegliere. C’è solo da accettare. La scelta è stata fatta molto tempo fa».

***

«Tra le opere di McCarthy piú inquietanti e vigorose».

Steve Schwartz, coproduttore di The Counselor

Altri libri diCormac McCarthy