Giulio Einaudi editore

Stark conosce solo il crimine e non ha rimpianti né voglia di redenzione. È il prototipo di tutti gli eroi di Bunker. La sua storia è uno degli ultimi gioielli lasciati dal grandissimo «Eddie» Bunker ai suoi lettori.

2008
Stile Libero
pp. VI - 186
€ 10,50
ISBN 9788806193676
Traduzione di
Introduzione a cura di
Contributi di

Il libro

«Il personaggio che dà il titolo al libro è un tossico e un truffatore che cerca di riempirsi le tasche di quattrini e le vene di eroina. È in rotta di collisione con gli sbirri. Va in giro a fottere il mondo degli onesti. Va matto per gli abiti di lusso, le macchine veloci, le puttane di classe. Si aggira spavaldo per il mondo del quadruplo gioco. Ha stile. È cosí cool che è addirittura gelido. Si dà arie da fatalista. Perché è da fichi sapere già come andrà a finire. Semina cadaveri mentre tenta di farsi largo in una selva di malavitosi incazzati e di sfuggire alla “stanza verde”, la famigerata camera a gas di San Quintino… È la creazione di un giovane detenuto sbronzo di acquavite fabbricata in carcere, un po’ Mickey Spillane un po’ esistenzialismo francese – e tutto funziona…»

James Ellroy

Stark: ovvero crudo, aspro, duro. Stark conduce una vita allucinata e senza respiro. È un piccolo delinquente che si illude di vincere. Stark conosce solo il crimine e non ha rimpianti né voglia di redenzione. È il prototipo di tutti gli eroi di Bunker. La storia di Stark, ambientata nella California del Sud, primi anni Sessanta, è uno degli ultimi gioielli lasciati dal grandissimo «Eddie» Bunker ai suoi lettori.

Altri libri diEdward Bunker