Giulio Einaudi editore

L’ultimo uomo nella torre

L’ultimo uomo nella torre
Mondadori Store Amazon IBS La Feltrinelli

«Adiga riesce a dare voce e senso dello humour agli ultimi, a chi non ha potere. L'umorismo è "la nostra unica arma" dice un personaggio. E, fortunatamente, questo libro è pieno di "armi" del genere. Magnifico».

«The Tatler»

2013
Super ET
pp. 472
€ 13,50
ISBN 9788806215590
Traduzione di

Il libro

Che cosa siamo disposti a fare per denaro quando l’offerta è cosí alta da cambiare radicalmente la nostra vita? Tutto, rispondono i condòmini del Vishram di fronte all’offerta del costruttore Dharmen Shah, che al posto del vecchio stabile con due torri, edificato a Mumbai nel lontano 1959, vuole erigere un grattacielo di appartamenti di lusso. Tutti i condòmini? Tutti tranne uno. È l’ultimo uomo nella torre, l’integerrimo, l’inamovibile Masterji, che per i rispettabili occupanti del Vishram diventa l’ostacolo che si frappone alle loro speranze di felicità. Un ostacolo da isolare progressivamente e da abbattere a ogni costo, perché in questa città che vuole sempre di piú non esiste peccato piú grande che non volere nulla.

***

«Un narratore potente, forse il piú forte nel raccontare le contraddizioni dell’India contemporanea».

Irene Bignardi, «la Repubblica»

Altri libri diAravind Adiga