Giulio Einaudi editore

La regina dei sogni

Copertina del libro La regina dei sogni di Chitra Banerjee Divakaruni
La regina dei sogni
Mondadori Store Amazon IBS La Feltrinelli

«Un sogno è un telegramma da un mondo nascosto».

2005
Supercoralli
pp. 352
€ 18,50
ISBN 9788806175719
Traduzione di

Il libro

La madre di Rakhi ha un dono: sa interpretare i sogni delle persone e leggere il loro destino. Rakhi invece, nata e cresciuta in America, si sente esclusa da tutto ciò che è indiano. Combatte ogni giorno con l’ex marito per l’affetto della figlioletta Jona, combatte per far sopravvivere il ristorante che ha aperto con l’amica Belle. Ma le sue battaglie sembrano di colpo superate di fronte agli eventi tragici della Storia, che la guidano verso una comprensione più profonda di sé e del proprio destino.

Rakhi è una giovane artista e madre divorziata di Berkeley, California. Nella sua vita ogni cosa sembra trovarsi in equilibrio precario, come se da un momento all’altro dovesse ribaltarsi nel dramma. L’ex marito Sonny fa di tutto per conquistare l’affetto esclusivo della piccola Jona e Rakhi soffre terribilmente questa competizione sleale: Sonny concede ogni vizio alla figlia e lei si trova costretta nel ruolo sgradito del genitore più severo. Il ristorante gestito con l’amica Belle viene minacciato dall’apertura nella stessa strada di un locale che fa parte di una potente catena. La pittura rappresenta forse l’unico momento di libertà vera, ma Rakhi riesce a coltivarla solo nel tempo libero e a prezzo di grandi sacrifici.
La madre di Rakhi è un’interprete dei sogni. La gente si rivolge a lei per confidarsi e conoscere il proprio destino. Il dono purtroppo non si è trasmesso a Rakhi che vive tutto questo come una vera e propria esclusione. Esclusione anche e soprattutto dal passato «indiano» della madre, dalle tradizioni e dai costumi della patria lontana, mai visitata.
I terribili eventi dell’Undici Settembre mettono Rakhi, la sua famiglia e tutta la comunità multietnica di Berkeley di fronte a una domanda fondamentale: Siamo americani, noi? E se non lo siamo, cosa siamo? All’indomani degli attentati, solo perché indossa un turbante, un amico di Belle viene picchiato selvaggiamente da alcuni individui che affermano di essere «veri americani». Proprio dalla ricerca di una propria identità, anche attraverso la lettura dei «Diari del sogno» della madre, nascerà in Rakhi il germe di un riscatto e di una nuova vita, la speranza di un’armonia riconquistata, all’interno della famiglia e fuori.