Giulio Einaudi editore

Il declino delle guerre civili americane

Copertina del libro Il declino delle guerre civili americane di George Saunders
Il declino delle guerre civili americane
Mondadori Store Amazon IBS La Feltrinelli

Spietato e preveggente, immerso in uno humour straniato, questo libro dà voce al lato oscuro del sogno americano: una società che unisce libertà sfrenata e barbarie, tecnologia e povertà, diritti civili e pena di morte, sceriffi e profeti di strada, liberazione sessuale e ipocrisia moralistica.

2005
Stile Libero
pp. 176
€ 9,50
ISBN 9788806160012
Traduzione di

Il libro

George Saunders ha lanciato lo sguardo oltre la linea dell’orizzonte, in un prossimo, ipotetico futuro, ed è tornato per raccontarcene gli strabilianti veleni. Ha portato con sé le storie di un mondo abitato dai figli di un Villaggio Globale imploso e collassato, come una nana bianca; le storie di un popolo di mangiafuoco e di impiegati, di schiavi e di guardiani che si urtano e si accapigliano nelle intercapedini vischiose di una burocrazia orwelliana, grottesca e surreale, eppure stranamente analoga ai mostri generati dal lungo sonno delle nostre illuminate democrazie.
Scrittore culto della sua generazione, amatissimo da Thomas Pynchon, George Saunders è, assieme a Dave Eggers, Jonathan Lethem, Rick Moody, uno dei nomi di punta della nuova scena letteraria americana.

Un’entusiasmante voce nuova nel mondo letterario¿ Quel che alimenta i racconti è il linguaggio meravigliosamente assurdo di Saunders, il suo orecchio lo slang, i balbettii psicotici, il linguaggio techno, la sua ansia esistenziale. La visione satirica dell’America che ci propone Saunders è oscura e demente ma anche feroce e divertentissima.

«New York Times»

Altri libri diGeorge Saunders