Giulio Einaudi editore

America addio

Copertina del libro America addio di Pearl Abraham
America addio
Mondadori Store Amazon IBS La Feltrinelli

Sotto il cielo di una New York grigia e invernale, Daniel e Deena si scambiano gli ultimi sguardi, le ultime gelide parole. Daniel è statunitense, Deena è nata a Gerusalemme, e forse per lei l'America è un capitolo destinato a chiudersi. La tradizione ebraica, i soldi americani, le illusioni tradite, due destini inconciliabili. La fine di un matrimonio lascia molte rovine e alcune cose infinitamente preziose. Daniel perderà una moglie, Deena troverà i pezzi mancanti della sua storia.

«Vivi in un paese in cui si crede che le distanze possano essere colmate. Questo matrimonio presto ti dimostrerà il contrario».

2000
I coralli
pp. 299
€ 14,46
ISBN 9788806156268
Traduzione di

Il libro

Il matrimonio fra Deena e Daniel – ebrea chassid lei, ultraortodosso lui – inizia già sotto auspici negativi: il padre di Deena si oppone per motivi cabalistici. Infatti, la somma dei numeri corrispondenti alle lettere ebraiche dei loro nomi equivale al numero che indica il dolore. Gli sposi non se ne preoccupano mentre passano notte e giorno a trasformare un vecchio edificio nella casa dei loro sogni. Insieme paiono trovare una risposta alle difficoltà d’integrazione, fino a quando i rigidi valori della loro educazione si scontrano con la vita di tutti i giorni: difficilmente l’unione potrà sopravvivere. Infatti, quando Daniel decide di dare ospitalità a una giovane collega e alla sua migliore amica, si forma uno strano quartetto, originale e improbabile, che rivela le prime crepe nel legame fra marito e moglie. A poco a poco tutti i valori in cui Deena credeva, a partire dal concetto stesso di «casa», s’incrinano pericolosamente. Se La lettrice di romanzi d’amore era il romanzo di formazione della giovane chassid Rachel, questa nuova opera è, in tutti i sensi, piú matura e gli argomenti con cui la scrittrice riflette sul disintegrarsi di un matrimonio accompagnano a lungo il lettore.