Giulio Einaudi editore

Il palazzo delle illusioni

Copertina del libro Il palazzo delle illusioni di Chitra Banerjee Divakaruni
Il palazzo delle illusioni
Mondadori Store Amazon IBS La Feltrinelli

Si può sfuggire al Destino? Si può deviare il corso scritto della Storia? Questo si chiede Panchaali, la più bella principessa che il Bharat abbia mai visto; questo desidera sopra ogni cosa, perché gli spiriti evocati dal saggio Vyasa hanno predetto grande gloria per il suo nome, ma anche grande infamia. Nel lungo e tortuoso cammino della vita, da bambina a fanciulla a madre e moglie leggendaria, Panchaali scoprirà che ci sono ragioni più alte di quelle del cuore, e aiutata da un dio e dalla saggezza della sua terra capirà a poco a poco cosa si nasconde veramente dietro al gioco illusorio della vita.

2008
I coralli
pp. XII - 428
€ 19,50
ISBN 9788806190569
Traduzione di

Il libro

C’erano una volta due bambini: un futuro re e un povero bramino. I due crebbero insieme nella scuola di un grande saggio, ma venne il giorno in cui dovettero separarsi tra le lacrime. Il futuro re fece allora una promessa: quando si fossero rincontrati, metà delle sue ricchezze sarebbero state dell’altro. Poi gli anni passarono, e quando gli amici si rincontrarono si scoprirono acerrimi nemici; e la promessa che entrambi ricordavano non venne mantenuta; e il seme della Grande Guerra fu gettato. Comincia così l’epopea del Mahabarata, l’antico poema che tra mito e favola, tra racconto d’amore e trattato filosofico condensa la millenaria cultura indiana in un pantheon unico di eroi: da Krishna, il dio incarnato, a Vyasa, il profeta che ha già visto e scritto ogni cosa; da Dhri, nato dal fuoco per vendicare il vecchio padre, a Karna, eroe invincibile per gli uomini ma condannato dal suo oscuro passato. Un tesoro di storie ancora poco conosciuto che Chitra Divakaruni torna a raccontare per i lettori occidentali. È però nel ritratto della principessa Panchaali, causa prima e testimone privilegiata del conflitto, che la sapienza narrativa dell’autrice tocca il suo apice: scegliendo di affidare il racconto a una donna – alla donna più amata e odiata della mitologia indiana – l’autrice ci regala infatti un punto di vista nuovo e sorprendente su un tema antico come il mondo, facendo riemergere d’incanto tutta la freschezza e l’attualità del poema e restituendogli il suo immenso potere di stupire, commuovere, divertire.

«Un libro magico… Con la sua prosa poetica e densa di lirismo, Chitra Divakaruni riesce a comunicare speranza senza offrire false rassicurazioni, mostrando come l’identità – tanto quella individuale quanto quella condivisa – sia modellata in ugual misura da ciò che si perde e da ciò che si crea».

San Francisco Chronicle

Altri libri diAltre narrative