Giulio Einaudi editore

Per un umanesimo scientifico

Storia di libri, di mio padre e di noi
Per un umanesimo scientifico
Storia di libri, di mio padre e di noi
Mondadori Store Amazon IBS La Feltrinelli

Al risorgere dal fascismo e dalla guerra, alcuni compresero che in Italia era il momento di ricostruire tutto, non solo le case distrutte. Era doveroso ripensare una cultura che avesse fin nelle fondamenta gli anticorpi necessari affinché quel disastro non si ripetesse, e che tenesse finalmente conto dell'apporto cruciale del pensiero scientifico che l'idealismo crociano aveva per decenni relegato sullo sfondo.

2010
Fuori collana
pp. XII - 440
€ 26,00
ISBN 9788806202811

Il libro

Proprio di questo «umanesimo scientifico» – un ponte fra le due culture, fra la tradizione umanistica e la grande scienza novecentesca – vennero poste le basi a Torino, nella casa editrice di Giulio Einaudi. Sui primi volumi pubblicati ancora sotto il fascismo si innestò nel dopoguerra un progetto editoriale vasto e ambizioso, di cui fu protagonista un giovane Paolo Boringhieri, che coordinò dalle stanze della casa editrice alcuni fra gli scienziati e filosofi della scienza piú importanti del paese. I loro scontri e le loro idee, che vengono qui per la prima volta indagati in profondità e attraverso documenti inediti, costituiscono di fatto le radici di gran parte dell’odierna cultura scientifica italiana.

***

«Giulia Boringhieri segnala subito la sfida che questo importante libro ha rappresentato per lei: “I figli di solito scrivono memorie, non storie. Può una figlia raccontare di suo padre e sperare di essere credibile?” Dipende dal padre, dipende dalla figlia. Paolo Boringhieri, riservato, alieno dalle dichiarazioni, non amava raccontarsi e non ha lasciato molte tracce di sé nei documenti collettivi della casa editrice Einaudi. Giulia Boringhieri ci narra la sua vicenda, attraverso una ricchissima documentazione, riuscendo a fare della memoria la trama rada e tenace che anima e colora un rigoroso tessuto di ricerca. Con piglio di storica e pietas di figlia ripercorre per noi una zona ancora poco conosciuta dell’Einaudi prima, delle Edizioni Scientifiche Einaudi poi e infine della nascita della casa editrice del “cielo stellato”». Luisa Mangoni