Giulio Einaudi editore

I racconti

Un libro che raccoglie le diverse varietà della scrittura di Volponi, con esiti in molti casi non inferiori a quelli dei suoi piú ammirati romanzi.

2017
Letture Einaudi
pp. 144
€ 17,50
ISBN 9788806226619
A cura di

Il libro

«Chissà come è arrivata questa pestilenza: prende chi gli pare e nessuno sa come resisterle anche perchè ci siano arresi ancora prima di prenderla. Ormai è tardi».


Volponi non ha mai pubblicato un libro di racconti, ma ne ha scritti in diverse fasi della sua vita. Questo volume li raccoglie tutti. Da Annibale Rama, centrato sulla messa a punto di un personal computer (nel 1965!) ad Accingersi all’impresa, la storia di un antiquario ossessionato dalla ricerca delle lastre di rame originali di alcune incisioni del Canaletto; da La fonte, il racconto di un mondo piú violento e feroce che mai durante la peste a Siena nel 1348, a Iride, splendido ritratto di donna, una sindacalista che vive da sola in un quartiere popolare di Milano. E poi favole crudeli, apologhi politico-filosofici, e i racconti giovanili.


In Talete, come in altri racconti,
si rende apprezzabile il tema
volponiano della speranza utopica:
si istituisce, infatti, una solidarietà
fra l’utopia espressa sul piano
dei significati (il saggio morente
e sconfitto, toccato dalla luce,
cosí come il tordo, il grifone,
la suora degli altri racconti) e l’utopia
espressa sul piano dei significanti,
dove la lingua dei colori e dei corpi
e le scaglie di luce, in prossimità
della morte dei personaggi,
parlano sempre del futuro,
del non-ancora-esistente, riproponendo
intatta l’unità di violenza e di grazia
che sostiene l’intera scrittura
di Volponi.

dalla prefazione di Emanuele Zinato

Altri libri diPaolo Volponi