Giulio Einaudi editore

I promessi sposi. Storia della colonna infame

Copertina del libro I promessi sposi. Storia della colonna infame di Alessandro Manzoni
I promessi sposi. Storia della colonna infame
Mondadori Store Amazon IBS La Feltrinelli

«Leggetelo di nascosto, sotto il banco, come fosse un libro proibito».

Umberto Eco

2015
ET Classici
pp. XXIV - 808
€ 13,00
ISBN 9788806226336
Introduzione a cura di

Il libro

La storia nota di un curato di campagna pauroso e vile che, minacciato dai bravi, si rifiuta di sposare due giovani, è il capolavoro della letteratura italiana dell’Ottocento. Manzoni trova la forma e la lingua perfette solo alla terza edizione, a cui aggiunge Storia della colonna infame: ideale conclusione del romanzo, racconta il processo contro due presunti untori, ulteriore esempio di oppressione dei potenti nei confronti degli umili. I promessi sposi sono, in questo senso, affresco e sintesi della società italiana di ogni tempo: la prepotenza di don Rodrigo, l’ingenuità di Renzo, l’innocenza di Lucia, il coraggio di padre Cristoforo… Ma soprattutto la vigliaccheria di don Abbondio, un brav’uomo che fa quel che deve; ma a fare di piú, se c’è da mettersi in mezzo, proprio non ci sta. Studiati, parodiati, usati come modello, I promessi sposi raccontano un’Italia che non è cambiata mai.

Altri libri diAlessandro Manzoni