Giulio Einaudi editore

Le rose di Evita

Copertina del libro Le rose di Evita di Nico Orengo
Le rose di Evita
Mondadori Store Amazon IBS La Feltrinelli

Le rose, in questa favola quasi vera, sono fatte di carne viva, memoria d'amore e presente di fatica. Come l'«Encantadora», mitica e fatale, dedicata nel 1947 a Evita Perón e al suo viaggio in Riviera, dove ai giorni nostri il quindicenne Marco ricerca e ricostruisce quel passato prossimo ancora cosí dolente.

2001
ET Scrittori
pp. 138
€ 7,75
ISBN 9788806157586

Il libro

Marco ha un padre che si ammazza di fatica sulla terra ostile per piantare le nuove Dallas o le preziose MacArthur, e ha una madre, giovane e ancora chiara di vita, che lascia la casa e se ne va sulla collina di fronte, lontana dalle pietre e dai silenzi ostinati del marito, e accoglie nella sua nuova casa un uomo giovane e allegro come lei, con la pelle scura. Marco cerca a tentoni di spiegarsi questa lacerazione familiare e vorrebbe una guida; vorrebbe che anche per lui, come nei suoi amati western, ci fosse un cavaliere a insegnargli la solitudine. Ma la vita a quindici anni propone enigmi diversi e diverse fascinazioni: la piú paradossalmente concreta è quella donna bellissima dalla pelle color latte nella fotografia sulla credenza. E ne nasce un’altra trama per ritrovare la passione di un nonno che ha saputo viaggiare altri spazi e affrontare altre vie – del mondo e del cuore – per trapiantare le proprie rose nel giardino della Casa Rosada, a conforto di una donna magica ed evanescente di sofferenza.