Giulio Einaudi editore

Con l’obbligo di Sanremo

Con l’obbligo di Sanremo
Mondadori Store Amazon IBS La Feltrinelli

Il ritratto che emerge da questi appunti, redatti in una prosa incredula e giocosa, è quello di un Paese surreale, pieno di paradossi, in bilico tra passato e presente, che pensa che andrà sempre tutto bene. Fintanto che ci sarà Sanremo.

2013
Fuori collana
pp. 136
€ 16,00
ISBN 9788806214593

Il libro

In un mondo dominato dai telequiz e dai rotocalchi, l’anonimo funzionario protagonista di questa storia lavora alle dipendenze del Soprastante, il Responsabile Generale della Nostra Cultura. Dopo mesi di attesa ottiene una breve licenza, a una sola condizione: dovrà tornare in tempo per l’inizio del Festival di Sanremo. Armato di un prezioso zainetto contenente carta e penna, parte cosí per uno sgangherato pellegrinaggio nei luoghi della contemporaneità, salendo su treni ricoperti di graffiti, visitando località turistiche, piazze affollate, biblioteche deserte, festival letterari in cui il Soprastante ha messo lo zampino. Nel corso del viaggio incontra sindaci preoccupati di difendere l’identità culinaria del territorio, professori clandestini, astrologhi, agricoltori biodinamici, personaggi televisivi incensati come intellettuali, giovani dottorandi che vendono pesce fritto, e annota tutto sul suo taccuino.