Giulio Einaudi editore

Le avventure di Marco Donati dalla Roma di Campo de' Fiori all'India vorticosa dell'orrendo Subotnik. Un gioiello di felicità narrativa tra Alice di Lewis Carroll e i film di arti marziali. Il primo romanzo di Niccolò Ammaniti.

2015
Stile Libero Big
pp. VI - 216
€ 14,00
ISBN 9788806228040

Il libro

Protagonista di Branchie è Marco Donati, un ragazzo che studia il comportamento dei pesci, malato terminale, con madre ossessiva e fidanzatina. Dall’abulico trascinarsi da una festa all’altra nella Roma dei quartieri alti, Marco precipita in una avventura senza limiti, come un cavaliere senza paura, in un’India che sembra il capolavoro di un falsario pazzo. Road movies, quiz col domandone nei momenti piú critici, demenziali sport estremi e molto altro. Tutto frullato come in un «tramezzino ripieno di baccalà, broccoli, maionese e cipolle al curry».

«Immagino me stesso come una bicicletta superaccessoriata. All’inizio levo gli specchietti e un po’ mi dispiace. Poi levo il cambio, il sellino e tutto il resto fino ad arrivare a un telaio, due ruote e una catena. Quanto basta a definire il concetto di bicicletta. Non è male perdere pezzi superflui. Mi domando a che cosa non potrei rinunciare, ma non so darmi una risposta».

Altri libri diNiccolò Ammaniti