Giulio Einaudi editore

Trattato teologico-politico

Copertina del libro Trattato teologico-politico di Baruch Spinoza
Trattato teologico-politico
Mondadori Store Amazon IBS La Feltrinelli

Un testo unitario le cui due sezioni, teologica e politca, sono momenti di un solo discorso il cui tema centrale è quello della liberazione da ogni forma di pregiudizio e di oppressione.

2007
Piccola Biblioteca Einaudi Ns
pp. XLVI - 550
€ 25,00
ISBN 9788806187019
Postfazione a cura di

Il libro

Tra i vari, possibili discorsi introduttivi alla lettura del Trattato teologico-politico – testo insieme di critica biblica, filosofia della religione e filosofia politica – quello tendente a mettere in luce il significato della filosofia politica spinoziana e il nesso esistente tra filosofia politica e metafisica spinoziana è parso offrire il tipo di approccio al testo oggi piú pertinente. Tale scelta esprime, inoltre, la convinzione che la problematica del Trattato trovi la sua unità e abbia il suo scopo nella discussione dei temi politici. L’abbattimento del pregiudizio teologico, perseguito attraverso l’analisi dei fondamenti della tradizione teologica e la riflessione sulla storia del popolo ebraico – e concludentesi nella subordinazione del potere religioso al potere politico -, è momento preliminare alla affermazione delle libertà civili, nella quale l’Autore stesso definisce lo scopo dell’opera. Mostrare, poi, come anche la filosofia della religione, esposta nel Trattato, abbia a suo fondamento i principî della metafisica, già elaborati da Spinoza pur se non resi pubblici, serve d’altra parte a chiarire, mettendola in discussione, la proclamata reciproca indipendenza di filosofia e teologia. Il Trattato risulta cosí un testo unitario, le cui sezioni, teologica e politica, sono momenti di un solo discorso il cui tema centrale è quello della liberazione da ogni forma di pregiudizio e di oppressione.

Dalla prefazione di Emilia Giancotti Boscherini

Altri libri diFilosofia moderna