Giulio Einaudi editore

Sull’eguaglianza e l’emancipazione femminile

Copertina del libro Sull’eguaglianza e l’emancipazione femminile di John Stuart Mill, Harriet Taylor
Sull’eguaglianza e l’emancipazione femminile
indice
Mondadori Store Amazon IBS La Feltrinelli

Uno dei tentativi piú coerenti di imporre all'attenzione del dibattito politico e filosofico la condizione di dominio subito dalle donne nella famiglia e nella società, una pietra miliare del femminismo teorico contemporaneo.

2008
Piccola Biblioteca Einaudi Ns
pp. LX - 270
€ 18,00
ISBN 9788806195106
A cura di
Traduzione di

Il libro

«Non ci si può aspettare che le donne si dedichino alla propria emancipazione fino a che un numero considerevole di uomini non sia pronto a unirsi a loro in questa impresa».

John Stuart Mill

I saggi sull’eguaglianza e l’emancipazione femminile di John Stuart Mill e di sua moglie Harriet Taylor – Sul matrimonio e il divorzio (1832-33), Sul matrimonio (1832-33), L’emancipazione delle donne (1851), L’asservimento delle donne (1861) – costituiscono uno dei tentativi piú coerenti di imporre all’attenzione del dibattito politico e filosofico la condizione di dominio subito dalle donne nella famiglia e nella società, conseguenza di un sistema educativo che faceva apparire l’inferiorità femminile come naturale e legittima. Caratteristici della stagione di riforme istituzionali che a partire dalla metà dell’Ottocento hanno accompagnato la transizione democratica dei governi e della società civile europei, gli scritti contenuti in questo volume rappresentano una pietra miliare del femminismo teorico contemporaneo. Lo stile e la passione argomentativa con i quali essi difendono l’eguaglianza e l’emancipazione delle donne hanno mantenuto intatta la loro efficacia, facendone un modello di critica sociale di altre forme di discriminazione e di ingiustizia.

Altri libri diFilosofia moderna